Servizi

Il Casentino

Il Casentino è una delle quattro vallate principali in cui è suddivisa la provincia di Arezzo.

È la valle in cui scorre il primo tratto del fiume Arno, che nasce dal Monte Falterona (1654 m s.l.m.). Il Monte Falterona, assieme al Monte Falco (1658 m s.l.m.), costituisce infatti il limite settentrionale della vallata, ai confini con la Romagna. L'Alpe di Serra e l'Alpe di Catenaia separano, a Oriente, il Casentino dall'alta Val Tiberina. A Ovest il massiccio del Pratomagno lo separa dal Valdarno Superiore. I rilievi occidentali del complesso del Monte Falterona, infine, separano la valle dal Mugello.

Il paesaggio varia dalle grandi foreste delle zone di montagna alle zone pianeggianti e collinari del fondovalle. Le caratteristiche peculiari del territorio sono probabilmente una delle cause che hanno indotto Francesco d'Assisi a scegliere la Verna (oggi sede di un convento francescano) come luogo di preghiera, e San Romualdo a fondare l'Eremo di Camaldoli.

La vallata è ripartita in 13 comuni facenti parte della Comunità Montana del Casentino: Bibbiena, Capolona, Castel Focognano, Castel San Niccolò, Chitignano, Chiusi della Verna, Montemignaio, Ortignano Raggiolo, Poppi, Pratovecchio, Stia, Subbiano e Talla. I principali centri casentinesi sono quelli di Poppi, che fa parte del club dei "borghi più belli d'Italia", e Bibbiena, principale centro artigianale e industriale.

In tutto il territorio del Casentino vengono svolte una serie di manifestazioni che rendono il soggiorno in Casentino tutt’altro che noioso. Numerose rievocazioni storiche, sagre gastronomiche, mostre mercato di collezionismo e antiquariato si svolgono in ogni periodo nei vari Comuni.
Vi sono inoltre manifestazioni di interesse nazionale ed internazionale quali il Rally del Casentino, la mostra-scambio di auto e moto d’epoca, la Biennale Nazionale d’arte febbrile, la mostra della pietra lavorata e il Festival internazionale d’organo de la Verna.

La terra di Francesco D'Assisi....
Il Casentino offre molti luoghi di grande interesse. Uno dei principali è il convento della VERNA, fondato da Francesco d'Assisi nel 1214, nel quale il Santo soggiornò ricevendovi le stimmate. E' un complesso di strutture di grande interesse storico-religioso. Altro luogo da visitare è CAMALDOLI, sede dell'omonimo ordine monastico fondato da San. Romualdo nel 1012. Vi si possono ammirare il monastero e l'eremo, questo ultimo situato qualche kilometro più in alto dal paese. Continuando il viaggio in Casentino si possono visitare i paesi della vallata a cominciare da Castelnuovo, con il castello della Fioraia, per passare poi a Subbiano, Bibbiena, Poppi (antico borgo medioevale con il castello dei conti Guidi), per proseguire poi, attraverso la piana di Campaldino (teatro nel 1289 di un cruento scontro fra Guelfi e Ghibellini) verso Pratovecchio e Stia. Da non dimenticare i centri di ROMENA (ruderi di un maestoso castello dei conti Guidi), della romanica pieve a Setina ed il castello di Valenzano.

Foreste del casentino
www.parcoforestecasentinesi.it

Cose da vedere
www.casentinoarcheologia.org